Le Sibille - tarocchi e futuro

Cartomanzia e Tarocchi l'antica Arte della Divinazione
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le Sibille

LE SIBILLE DEL CARTOMANTE




La Sibilla (in latino Sibylla; greco Σίβυλλα) è una figura esistita storicamente, ma presente nella mitologia greca e in quella romana. Le sibille erano vergini dotate di virtù profetiche ispirate da un dio (solitamente Apollo), ed erano in grado di fornire responsi e fare predizioni, per lo più in forma oscura o ambivalente. Uno dei più famosi responsi di una sibilla latina è la frase «Ibis redibis non morieris in bello»
Tra le più conosciute, la Sibilla Eritrea, la Sibilla Cumana e la Sibilla Delfica, rappresentanti altrettanti gruppi: ioniche, italiche ed orientali.
Lo scrittore reatino Marco Terenzio Varrone (116-27 a.C.) ne enumera dieci in ordine di antichità: Persica, Libica, Delfica, Cimmeria, Eritrea, Samia, Cumana, Ellespontica, Frigia, Tiburtina.

Una delle sibille non citate da Varrone in quanto sorta in epoca medievale è la Sibilla Appenninica detta anche "Oracolo di Norcia" che viene legata alla Grotta della Sibilla situata sul Monte Sibilla, nella catena dei Monti Sibillini nei comuni di Arquata del Tronto e Montemonaco.


LE CARTE DEI CONSULTI

Le Sibille hanno origine in Francia tra il XVIII e il XIX secolo, la loro forma di divinazione era molto popolare, soprattutto a corte nei salotti reali frequentati da nobiltà e intellettuali. La divinazione inizialmente era praticata con un normale mazzo di carte, “le classiche carte a semi francesi” composte da cuori, quadri, fiori e picche. In seguito le carte normali, furono modificate e aggiunte immagini che dipingevano soggetti, scene di vita quotidiana, e paesaggi. Le raffigurazioni furono tutte descritte con una frase, una definizione che spiegava il significato dell’immagine impressa sulla Sibilla.





Le Sibille PER I CONSULTI DI CARTOMANZIA hanno una grafica intuitiva, colorata, densa di significati e utile a risolvere qualsiasi tipo di dubbio.
La divinazione con le Sibille viene fatta in vari modi: dall’estrazione di singole carte, per responsi immediati, al gioco completo con più carte, utili per cerare di far chiarezza a domande più complesse.
Le Sibille sono anche dette carte chiacchierine o pettegole, poiché sono particolarmente indicate a rivelare particolari eventi della vita quotidiana e vengono soprattutto usate per i responsi rispetto alle questioni “d’amore”.
Un mazzo di Sibille è composto da 52 carte. Ciò che contraddistingue il mazzo delle Sibille è che ogni carta è costituita da una rappresentazione figurata che illustra il suo significato divinatorio generale; spesso è presente anche una piccola casella in cui è raffigurato il seme corrispondente al classico mazzo di carte da Ramino In alcuni mazzi, alla base della rappresentazione figurata è presente anche una didascalia che riassume i punti chiave di rappresentazione della carta.
Esistono diversi mazzi di Sibille, la cui differenza varia a seconda del paese originario di produzione. Generalmente, a parte qualche piccola discrepanza, il significato divinatorio resta simile per tutti i mazzi.


GUARDA LE CARTE USATE PER I CONSULTI DI CARTOMANZIA



astrologia
 
Torna ai contenuti | Torna al menu